Dorayaki pancake giapponesi ripieni di nutella

Dorayaki pancake giapponesi ripieni di nutella
Dorayaki pancake giapponesi ripieni di nutella

Dorayaki pancake giapponesi
ripieni di nutella
.
Era da tempo che volevo farli,
devo dire che sono buonissimi e
son piaciuti tanto anche ai miei ragazzi.

Dorayaki pancake giapponesi ripieni di nutella
Dorayaki pancake giapponesi ripieni di nutella

Ingredienti

100 g di farina 00
50 g di zucchero semolato
2 uova
2 cucchiai d’acqua
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di lievito per dolci

Dorayaki pancake giapponesi ripieni di nutella

In una ciotola mettere le uova e lo zucchero,
mescolare bene.

Aggiungere la farina setacciata
e continuare a mescolare.

Unire il miele.

Far sciogliere il lievito nell’acqua,
aggiungerlo al composto e continuare
a mescolare.

Far riposare in frigorifero per mezz’ora.

Trascorsa la mezz’ora,
scaldare una padella antiaderente,
mettere un mestolo di pastella,
quando sulla superficie si formeranno
delle bollicine girare i dorayaki
e far cuocere dall’altro lato,
per circa 30 secondi.

Farcire con la nutella
o se preferite la marmellata
e servire i vostri dorayaki.

Buon appetito 🙂

Curiosità sui dorayaki:

Noti per essere il piatto preferito del gatto-robot Doraemon protagonista
dell’omonimo cartone animato.

Il dorayaki (どら焼き) è un tipo di dolce giapponese
composto da due pancake, formati dalla katusera,un impasto simile
al pan di spagna e riempito con l’anko ,una salsa dolce ricavata
dai fagioli azuki.

In Giappone dora significa gong e probabilmente la forma simile
a quella dello strumento ha dato origine al nome del dolce.
Si narra che un samurai lasciò il suo gong a casa di un contadino
presso il quale si nascondeva,e che questi lo usò per preparare il
suo primo dorayakidd,da cui appunto deriva il nome.

Se ti è piaciuta questa ricetta o se decidessi di farla,
lascia pure un commento o mandami una foto,
la metterò sulla mia pagina facebook e sulla pagina del blog
che ho creato apposta per le ricette fatte da voi,
grazie per essere passata sul mio blog.

Print Friendly
Tags from the story
, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *